fbpx

AFM Service S.r.l.
Via dei Mille, 132/134
24060 Castelli Calepio (BG)
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.
P.I e C.F. 03335420166

Tel. 035 4425198
Fax. 035.2282041
Email. info@afmservice.it

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE
TORNA INDIETRO

Formazione specifica

La formazione specifica è destinata a tutti i lavoratori e preposti che intendono svolgere attività di montaggio, trasformazione e smontaggio di ponteggi metallici fissi, lavoratori addetti all’utilizzo del carroponte, addetti ai lavori elettrici,  addetti ai lavori in quota. Lavoratori addetti a lavorazioni in ambienti confinati o sospetti di inquinamento. La formazione specifica è rivolta al personale e le imprese che effettuano operazioni su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore. Operatori addetti alla produzione, preparazione, somministrazione e distribuzione di alimenti .

Scorpi di più
Iscriviti al corso

Il corso è rivolto a operai, caposquadra, capocantiere e tecnici  ( comunemente chiamati pontisti ) che nelle imprese sono incaricati di sovrintendere e/o realizzare il montaggio, l’uso e lo smontaggio delle varie tipologie di ponteggi metallici. Il corso ha lo scopo di ottemperare agli obblighi formativi previsti dal D.lgs. 235/03 fornendo ai partecipanti anche soluzioni pratiche e risposte ai problemi operativi, discutendo sulle loro lavorazioni, presentando casi pratici di soluzioni procedurali per svolgere l’attività in sicurezza, leggendo e interpretando il PIMUS per le specifiche attività di competenza.

I contenuti sono conformi alle vigenti normative e relative prescrizioni:

  • Corso di formazione addetti montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi metallici fissi in sicurezza – 32 ORE
  • Aggiornamento QUADRIENNALE – 5 ORE
Obiettivi specifici per il corso pontisti:
  • Legislazione generale di Sicurezza
  • Analisi dei rischi
  • Norme di buona tecnica
  • Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri
  • D.Lgs. 235/2003 “Lavori in quota” e smi “Cantieri”
  • Piano di montaggio, uso e smontaggio (Pi.M.U.S.)
  • D.P.I. anticaduta
  • Ancoraggi
  • Verifiche di sicurezza
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggi a tubi e giunti (P.T.G.)
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggi a telai prefabbricati (P.T.P.)
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggi a montanti e traversi prefabbricati (P.M.T.P.)
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggi su ruote (trabattelli)
  • Salvataggio
Modulo giuridico-normativo:
  • Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni. Analisi dei rischi. Norme di buona tecnica e di buone prassi. Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri.
  • D. Lgs. N. 235/03 “Lavori in quota” e D. Lgs. N. 81/2008 e s.m.i. “Cantieri”.
Modulo tecnico:
  • Piano di montaggio, uso e smontaggio in sicurezza (Pi.M.U.S.), autorizzazione ministeriale, disegno esecutivo, progetto.
  • DPI anticaduta: uso, caratteristiche tecniche, manutenzione, durata e conservazione.
  • Ancoraggi: tipologie e tecniche.
  • Verifiche di sicurezza: primo impianto, periodiche e straordinarie.
Modulo pratico :
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggio a tubi e giunti (PTG).
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggio a telai prefabbricati (PTP).
  • Montaggio-smontaggio-trasformazione di ponteggio a montanti e traversi prefabbricati (PMTP).
  • Elementi di gestione prima emergenza – salvataggio.

Il corso è rivolto a operai, addetti, responsabili e preposti a lavori che comportino rischi di caduta dall’alto (lavori in quota). I contenuti sono conformi alle vigenti normative e relative prescrizioni.

  • Corso di formazione addetto ai lavori in quota (DPI 3° categoria) – 5 ORE
Parte teorica
  • Le tipologie di DPI anticaduta di terza categoria; l’individuazione dei sistemi anticaduta più corretti ed adeguati ai rischi connessi al tipo di lavoro da svolgere;
  • La normativa a cui rispondono le caratteristiche tecniche, per definire le modalità per il corretto uso degli anticaduta in relazione alle problematiche operative, le verifiche e la manutenzione degli stessi.
Parte pratica
  • Corretto metodo per indossare un’imbracatura anticaduta;
  • Scelta dei DPI anticaduta;
  • Scelta e utilizzo del casco di protezione;
  • Valutazione nella scelta dell’utilizzo di un dissipatore di energia;
  • Scelta dell’ancoraggio e sistema di aggancio;
  • Dispositivi di ancoraggio.

Il corso fornisce all’operatore le conoscenze teoriche propedeutiche alla nomina, da parte del datore di datore ai sensi della Norma CEI EN 50110 – 1 e CEI 11 – 27, di Persona Esperta (PES), di Persona Avvertita (PAV) ed Idonea ai lavori elettrici sotto tensione (PEI), nonché l’attestazione della “Idoneità” a svolgere lavori su parti in tensione.

  • Corso di formazione addetto ai lavori elettrici (PES –PAV) – 16 ORE
  • Principali disposizioni legislative in materia di sicurezza per i lavori elettrici;
  • Norme CEI EN 50110-1, CEI EN 50110-2 e CEI 11-27;
  • Scelta dell’attrezzatura e dei DPI, la marcatura CE, la conservazione;
  • Arco elettrico e i suoi effetti;
  • Effetti sul corpo umano dovuti all’elettricità e nozioni di pronto soccorso;
  • Criteri di sicurezza nella predisposizione dell’area di lavoro;
  • Criteri generali di sicurezza, caratteristiche dei componenti elettrici su cui si può intervenire nei lavori sotto tensione;
  • Attrezzatura e DPI: particolarità per i lavori sotto tensione.

Il corso fornisce all’operatore la consapevolezza sui rischi dati dall’utilizzo dell’attrezzatura e fornire indicazioni chiare circa le modalità di funzionamento, conoscere i dispositivi di sicurezza, segnalazione e controllo e rendere il partecipante autonomo nella conduzione sicura del mezzo.

  • Corso per addetto all’utilizzo del carroponte – 4 ORE
Modulo 1 Teorico

Cenni sulla sicurezza del lavoro DLgs 81/08:

  • riferimenti normativi;
  • informazione e formazione dell’operatore al carroponte;
  • responsabilità dell’operatore al carroponte.

Morfologia e tipologie di carroponte

Dati tecnici, omologazione e portata

Controlli delle attrezzature, verifiche periodiche e periodicità verifiche

Obblighi noleggiatori e concedenti in uso

Il manuale tecnico e sua importanza

Elementi dell’apparecchio carroponte. Funi, trefolo, anima, avvolgimento, attacchi, funi antigirevoli, attestazione, caratteristiche, sostituzione, degrado, antiscarrucolamento, impianto elettrico contatto, protezioni, grado protezione, alimentazione elettrica, impianto elettrico quadro, connessioni, finecorsa traslazione- rotazione, finecorsa salita-discesa, respingenti fissi

Installazione:

  • interferenze;
  • limitazioni di carico;
  • caratteristiche.

Segnaletica verbale e gestuale.

Disposizioni di carattere generale e regole di impiego:

  • operazioni manuali e carichi sospesi;
  • indicazioni manovra;
  • sollevamento con più attrezzature;
  • accessori sollevamento;
  • imbracatura;

Dispositivi di protezione individuale (D.P.I.): raccomandazioni, definizione, scelta ed uso.

 

Modulo 2 Pratico

Addestramento pratico all’uso del carroponte

Il corso fornisce all’operatore la consapevolezza sui rischi derivanti da lavori svolti in ambienti confinati o sospetti di inquinamento

  • Corso per addetto in ambienti sospetti di inquinamento o confinati – 8 ORE
  • Conoscere il contesto normativo e le buone pratiche (DLgs 81/08:
    artt. 26, 27, 37, 63, 66 e 121 – Allegato IV punto 3; DPR 177/11;
    Guida operativa ISPESL Lavori in ambienti sospetti di inquinamento, Manuale commissione consultiva permanente, ecc.)
  • Conoscere i ruoli, le responsabilità ed i relativi obblighi:
  1. Il committente (il datore di lavoro, il rappresentante del datore di lavoro committente): la qualificazione delle imprese esecutrici, l’informazione agli appaltatori, la vigilanza e la promozione del coordinamento degli appaltatori, il contratto di subappalto).
  2. L’impresa esecutrice (il datore di lavoro, i preposti ed i lavoratori): i requisiti dell’impresa esecutrice.
  • Riconoscere gli ambienti sospetti di inquinamento o confinati.
  • Conoscere e saper individuare i fattori di rischio in ambienti confinati o sospetti di inquinamento.
  • Conoscere, saper individuare ed elaborare le misure di prevenzione e protezione specifiche.
  • Conoscere e sapere come si usano le specifiche strumentazioni, attrezzature e DPI da utilizzare negli ambienti confinati o sospetti di inquinamento.
  • Conoscere ed adottare le procedure di sicurezza per effettuare i lavori ambienti confinati  o sospetti di inquinamento (il permesso di lavoro), coerenti con il DLgs 81/08 e comprensive delle procedure di soccorso (emergenza e recupero).

I nostri corsi di formazione per il tecnico frigorista soddisfano i requisiti di competenze e conoscenze previsti dal regolamento (CE) 303/2008 e preparano il tecnico all’esame per l’ottenimento del patentino frigorista.

  • Corso frigoristi – Categoria I – 32 ORE
Modulo. 1 – Parte teorica

Normativa di settore sui gas refrigeranti. Gestione dei rifiuti. Normative applicabili in materia di sicurezza sul lavoro. Termodinamica elementare. Impatto dei refrigeranti sull’ambiente e relativa normativa ambientale. Controlli da effettuarsi prima di mettere in funzione l’impianto, dopo un lungo arresto, una manutenzione o una riparazione o durante il funzionamento. Controlli per la ricerca di perdite. Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di compressori alternativi, a vite e di tipo “scroll”, a semplice e doppio stadio (redazione rapporto. Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di condensatori con raffreddamento ad acqua o ad aria (redazione rapporto. Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di evaporatori con raffreddamento di acqua o di aria (redazione rapporto. Componente: installazione, messa in funzione e riparazione di valvole di espansione termostativa e di altri componenti (redazione rapporto)

Modulo. 2 – Parte pratica

Controlli da effettuarsi prima di mettere in funzione l’impianto, dopo un lungo arresto, una manutenzione o una riparazione o durante il funzionamento. Controlli per la ricerca di perdite. Gestione ecocompatibile dell’impianto e del refrigerante nelle operazioni di installazione, manutenzione, riparazione o recupero. Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di compressori alternativi, a vite e di tipo “scroll”, a semplice e doppio stadio. Componente: Installazione, messa in funzione e manutenzione di condensatori con raffreddamento ad acqua o ad aria. Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di evaporatori con raffreddamento di acqua o di aria. Componente:. installazione, messa in funzione e manutenzione di evaporatori con raffreddamento di acqua o di aria.

Scopo del corso è quello di fornire una conoscenza del sistema HACCP per far acquisire ai partecipanti le conoscenze fondamentali e le relative competenze circa i principali rischi di ordine microbiologico, chimico, fisico che esistono nei processi di produzione, preparazione, trasformazione, conservazione, somministrazione e distribuzione degli alimenti, i requisiti strutturali, la gestione degli alimenti, l’igiene della persona e dell’ambiente, nonché la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori del comparto.

  • Corso di formazione per alimentaristi in conformità al Regolamento CE 852/04 e CE 853/04 – 4 ORE
  • Aggiornamento BIENNALE in conformità al Regolamento CE 852/04 e CE 853/04 – 4 ORE
  • rischi e pericoli alimentari: chimici, fisici, microbiologici e loro prevenzione;
  • metodi di autocontrollo e principi del sistema HACCP;
  • obblighi e responsabilità dell’industria alimentare;
  • conservazione alimenti;
  • approvvigionamento materie prime;
  • pulizia e sanificazione dei locali e delle attrezzature;
  • igiene personale.