fbpx

AFM Service S.r.l.
Via dei Mille, 132/134
24060 Castelli Calepio (BG)
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.
P.I e C.F. 03335420166

Tel. 035 4425198
Fax. 035.2282041
Email. info@afmservice.it

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE
TORNA INDIETRO

Formazione datore di lavoro

Il corso è rivolto ai titolari d’impresa, amministratori di società o al personale aziendale, incaricati a svolgere le mansioni di addetto al primo soccorso nei luoghi di lavoro ai sensi degli artt. 43 e 45 D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i.

Scorpi di più
Iscriviti al corso

Ai fini del primo soccorso le aziende sono classificate in 3 gruppi A, B e C (D.M. n. 388 del 15 luglio 2003), tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero di lavoratori occupati e dei fattori di rischio.

Aziende del gruppo A - 16 ore
  • Aziende o unità produttive a rischio di incidente rilevante soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal D.Lgs. 624/1996, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura
Aziende del gruppo B - 12 ore
  • Aziende o unità produttive a rischio di incidente rilevante soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal D.Lgs. 624/1996, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura
Aziende del gruppo C - 12 ore
  • Aziende o unità produttive a rischio di incidente rilevante soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal D.Lgs. 624/1996, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura
  • Assolvere all’obbligo di formazione degli addetti al primo soccorso
    (obbligo imposto ai datori di lavoro art. 18 comma 1 D.Lgs. 81/08);
  • Promuovere la costituzione di un’efficiente organizzazione dedicata ad effettuare interventi
    di primo soccorso tempestivi ed efficaci;
  • Aumentare le conoscenze sugli interventi di primo soccorso nei casi di infortunio o malore di dipendenti;
Come allertare il sistema di soccorso:
  • cause e circostanze dell’infortunio;
  • comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza;
  • come riconoscere un’emergenza sanitaria.
Scena dell’infortunio:
  • raccolta delle informazioni;
  • previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili.
Accertamento delle condizioni psico-fisiche dell’infortunato:
  • nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;
  • tecniche di autoprotezione del personale addetto al pronto soccorso;
  • sostenimento delle funzioni vitali (polso, pressione, respiro);
  • stato di coscienza;
  • ipotermia ed ipertermia;
  • riconoscimento e limiti di intervento di primo soccorso;
Sostenimento delle funzioni vitali:
  • posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree;
  • respirazione artificiale;
  • massaggio cardiaco esterno;
Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso:
  • lipotimia, sincope, shock;
  • edema polmonare acuto;
  • crisi asmatica;
  • dolore acuto stenocardico;
  • reazioni allergiche;
  • crisi convulsive;
  • emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico.
I rischi specifici presenti nell’ambiente di lavoro
Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:
  • cenni di anatomia dello scheletro;
  • lussazioni, fratture e complicanze;
  • traumi e lesioni cranico-encefalici e della colonna vertebrale;
  • traumi e lesioni toraco-addominali.
Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro:
  • lesioni da freddo, da calore e da corrente elettrica;
  • lesioni da agenti chimici;
  • intossicazioni;
  • ferite lacero-contuse;
  • emorragie esterne.
Acquisire capacità di intervento pratico:
  • principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del SSN;
  • principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi celebrali acute;
  • principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta;
  • principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
  • principali tecniche di tamponamento emorragico;
  • principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato;
  • principali tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

L’aggiornamento obbligatorio è TRIENNALE,
come definito dal D.M. 388 del 15.07.2003:

Aziende del gruppo A – 6 ore
Aziende del gruppo B – 4 ore
Aziende del gruppo C – 4 ore