fbpx

AFM Service S.r.l.
Via dei Mille, 132/134
24060 Castelli Calepio (BG)
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.
P.I e C.F. 03335420166

Tel. 035 4425198
Fax. 035.2282041
Email. info@afmservice.it

I NOSTRI CORSI DI FORMAZIONE
TORNA INDIETRO

Figure operative per la sicurezza

Il corso è rivolto ai dipendenti che sovrintendono all’attività lavorativa e garantiscono l’attuazione delle direttive ricevute e ai soggetti (Lavoratori, Soci lavoratori e dirigenti) che in azienda sono stati eletti o designati a ricoprire il ruolo di R.L.S.

Scorpi di più
Vai al calendario dei Corsi Iscriviti al corso

L’art. 2 del D.Lgs. 81/08 definisce il preposto “la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa”.

L’accordo Stato Regioni n. 221 del 21.12.2011 (come indicato dall’art.37 comma 2) stabilisce la durata, i contenuti e le modalità della formazione da svolgere.
I contenuti sono conformi alle vigenti normative e relative prescrizioni.
Al termine del corso verrà rilasciato il certificato di Frequenza, comprovata la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione e verifica di apprendimento.

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi ed individuali messi a loro disposizione.

L’art. 37 D.Lgs. 81/08 comma 10 stabilisce che “ il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi”.

  • Principi costituzionali e civilistici;
  • La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e igiene sul lavoro;
  • Principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio;
  • Valutazione dei rischi;
  • Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione (sorveglianza sanitaria, addetti al primo soccorso, antincendio ed evacuazione);
  • Aspetti e normative dell’attività di R.L.S.

L’accordo Stato Regioni n. 221 del 21.12.2011 (come indicato dall’art.37 comma 2) stabilisce la durata, i contenuti e le modalità della formazione da svolgere. I contenuti sono conformi alle vigenti normative e relative prescrizioni.

Al termine del corso verrà rilasciato il certificato di frequenza, comprovata la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione e verifica di apprendimento.

  • Tutti i settori – 16 ORE

Tenuto conto della peculiarità della funzioni e della regolamentazione legale vigente, la formazione dei dirigenti può essere programmata e deve essere completata nell’arco temporale dei 12 mesi anche secondo le modalità definite da accordi aziendali, adottati previa consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

La formazione per dirigenti è strutturata in quattro moduli:

MODULO 1. GIURIDICO-NORMATIVO
  • sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;
  • soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n.81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa;
  • delega delle funzioni;
  • la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • la “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001 e smi;
  • i sistemi di qualificazione delle imprese.
MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA
  • modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30 D.Lgs. 81/08);
  • gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
  • modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del DLgs. 81/08;
  • ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.
MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI
  • criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • il rischio da stress lavoro-correlato;
  • il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, provenienza da altri Paesi e alla tipologia contrattuale;
  • il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto;
  • le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • i dispositivi di protezione individuale;
  • la sorveglianza sanitaria.
MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI
  • competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
  • importanza strategica dell’informazione, della formazione, dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
  • tecniche di comunicazione;
  • lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
  • consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

L’aggiornamento del corso Preoposto è obbligatorio ed è QUINQUENNALE

la frequentazione dei corsi di aggiornamento è della durata di 6 ORE

 

L’aggiornamento del corso R.L.S. è obbligatorio ed è ANNUALE

la frequentazione dei corsi di aggiornamento è della durata di:
4 ORE per aziende fino a 50 dipendenti
8 ORE per aziende oltre 50 dipendenti
Per le aziende fino a 15 dipendenti l’aggiornamento è FACOLTATIVO con periodicità BIENNALE della durata di 4 ORE.

 

L’aggiornamento del corso Dirigenti è obbligatorio ed è QUINQUENNALE

la frequentazione dei corsi di aggiornamento è della durata di 6 ORE